Come funziona AdMob: La piattaforma Google per promuovere e monetizzare la tua App

Promuovere i propri prodotti sul web attraverso campagne pubblicitarie mirate o monetizzare le visualizzazione del proprio sito implementando la pubblicità sulla propria piattaforma sono operazioni assai complesse, soprattutto se non si dispone degli strumenti necessari. A tal proposito, Google offre da anni ai web master strumenti molto efficaci e allo stesso tempo molto semplici da usare: Google AdWords e Google AdSense. Nel primo caso si tratta di un servizio rivolto a chi cerca visibilità per la propria piattaforma, oppure intende pubblicizzare i propri prodotti attraverso differenti tipologie di campagne sponsorizzate Google. AdSense, invece, è lo strumento rivolto a webmaster e blogger che permette di monetizzare inserendo specifici banner pubblicitari sul proprio sito web, qualsiasi esso sia.
Da alcuni anni, tuttavia, abbiamo assistito alla nascita di un nuovo mercato, che offre le stesse potenzialità del web ed è rivolto ad un pubblico di qualsiasi età: il mercato delle applicazioni mobile.
Questo mercato, negli ultimi anni, ha dimostrato enormi potenzialità e di conseguenza gli sviluppatori hanno maturato sempre più interesse nei sui confronti per duplici motivi: promuovere le proprie applicazioni e ottenere un guadagno corrispettivo dall’utilizzo. In quest’ultimo caso, quindi, a quale strumento bisogna affidarsi?admob-screenshot

Come funziona la piattaforma AdMob e a chi è rivolta?
AdMob è una piattaforma pubblicitaria acquisita da Google nel 2009, che permette agli sviluppatori di applicazioni mobile sia di aumentare il loro traffico di utenti, attraverso la promozione delle applicazioni, e sia di monetizzare attraverso di esse. In pratica, AdMob è un’unica piattaforma che combina i servizi di Google AdSense e Google AdWords integrandosi perfettamente a Google Analytics, rivolti però al mercato mobile. A questo punto, però, sorge spontanea una domanda: qual è la differenza tra gli annunci pubblicitari offerti da AdWords e gli annunci per dispositivi mobile distribuiti da AdMob?
AdWords offre tre tipi di campagne pubblicitarie per le applicazioni mobile: gli annunci per pubblicizzare le app, al fine di aumentare le percentuali di download, gli annunci più generici inseriti nelle app e agli annunci di testo. Queste campagne pubblicitarie, tuttavia, mirano ad inserire genericamente dei banner nelle applicazioni per pubblicizzare le app o altri prodotti, diversamente AdMob, consente esclusivamente la promozione delle proprie applicazioni all’interno di altre app ma offre strumenti di monitoraggio più specifici. Con AdMob sarà possibile ottenere delle statistiche avanzate su ogni singola schermata dell’applicazione visualizzata dall’utente e di conseguenza poter gestire al meglio ogni singolo evento. Con AdMob si può monetizzare attraverso diversi tipi di annunci, come i banner, gli annunci video e gli annunci nativi. Inoltre, è possibile filtrare anche gli annunci che non si ritengono pertinenti al contenuto della propria applicazione, contribuendo ad offrire un’esperienza migliore agli utenti.

Perché utilizzare AdMob?
AdMob va ben oltre la semplice pubblicità. Con questo servizio, infatti, si può tenere traccia in ogni momento di quante persone stanno utilizzando l’applicazione in tempo reale, stimandone l’indice di gradimento. Grazie a queste due funzioni, e valutando le esigenze del mercato, si possono ri-sviluppare le applicazioni che in precedenza si consideravano inefficaci.
Se si hanno due o più applicazioni, AdMob permette di sincronizzarne le campagne pubblicitarie, rendendo la pubblicità più omogenea e in grado di raggiungere utenti profilati per età, interessi, etc.

AdMob è disponibile sia per Android che iOS e può essere utilizzato direttamente nei tool di sviluppo come Unity e Cocos. Il servizio è in continua espansione e rappresenta un punto di riferimento per gli sviluppatori di applicazioni mobile, che tramite AdMob puntano alla crescita e alla diffusione delle loro applicazioni.
AdMob viene utilizzato anche da software house di fama mondiale, tra i quali: SEGA, Fingersoft, SNK Playmore, PicsArt, Colopl e Herocraft.