Baby George disprezza il tuo sito

Quanto costa un sito web? Vorresti creare un sito da solo in 5 minuti?


Se hai intenzione di realizzare un sito web puoi trovare offerte di tutti i tipi: dai 100 euro l’anno se praticamente lo fai da solo con dei sistemi online più o meno limitati, fino a prezzi di migliaia di euro avvalendoti della consulenza di agenzie che possono strutturare soluzioni altamente personalizzate per grafica o per l’implementazione di funzionalità e strumenti per la gestione dei contenuti. Non ci sono molti altri servizi che possano avere una forchetta di prezzo così ampia come una realizzazione web, effettivamente questo termine generico può includere progetti molto differenti tra loro. Ne consegue che per un certo tipo di soluzione è necessario rivolgersi a professionisti o agenzie che abbiano molteplici competenze.

I SITI FAI DA TE

La promozione di questa tipologia di soluzioni è spesso presente nei banner su social e portali. È possibile che un sistema automatizzato vi guidi nella creazione di un sito professionale? La risposta è no. I modelli di siti che mostrano le piattaforme che offrono questo tipo di servizi, pur non essendo eccelsi, creare da solo un sito websono presentati con foto di alta qualità, fotoritoccate e tagliate in modo giusto. Una delle prime differenze che troverete tra qualcuno che ha cercato di impostare il proprio sito low-cost da solo sarà nella qualità dei contenuti. L’utente medio non solo non ha conoscenza di tecniche fotoritocco o illustrazione digitale, ma non avendo nozioni basilari di grafica è facile che non sia in grado di valutare se la risoluzione delle immagini che sta inserendo sia adeguata. Potrebbe essere più efficace presentare i vostri prodotti con un’immagine senza lo sfondo o includere nel vostro sito degli elementi grafici che lo differenzino da altri dello stesso settore, queste soluzioni “fai da te” però non lo consentono, sono molto limitate perché il loro obiettivo non è poter offrire il servizio migliore possibile ma ridurre le possibilità d’errore dell’utente che lo sta allestendo. Le impaginazioni proposte non hanno flessibilità e non sono paragonabili a quelle di siti realizzati su misura per un cliente. La prima cosa che farebbe un web designer esperto per realizzare il vostro sito è pensare alla migliore impaginazione possibile per valorizzare immagini e contenuti da presentare. Quando si cimenta un utente non professionista che cerca di realizzare il proprio sito da solo tramite le tante soluzioni low-cost proposte il processo è inverso, si trova di fronte a degli spazi da riempire perdendo la visione d’insieme. Qualora anche il tentativo risulti gradevole dobbiamo sempre tener conto che l’obiettivo di un sito non è quello. Un sito web per un’attività dovrebbe convertire visitatori in clienti e per far ciò è indispensabile un lavoro di web marketing e promozione online.
Investire su un sito mediocre e che non ha potenzialità di integrare nuove funzionalità non è una buona scelta. Un’agenzia che si trovasse di fronte alla richiesta di lavorare ad un sito realizzato da un non esperto del settore per ottimizzarlo o integrarne funzionalità utili in ottica marketing non avrebbe altra scelta che richiedere di realizzarlo da capo.

IL GLOSSARIO PER IL CLIENTEsito web vecchio

Conoscere alcune terminologie tecniche è utile prima di procedere con una richiesta di preventivo per capire se si sta parlando di un lavoro che rientra nelle vostre aspettative.

Hosting: Spazio sul server dedicato a ospitare il proprio sito web.

Dominio: Indirizzo testuale associato al proprio sito web.

CMS: Una tipologia di sito web che ha funzionalità più avanzate rispetto ai primi siti che venivano realizzati fino a qualche anno fa. Nei primi anni di internet la maggior parte dei siti aziendali era costituita da siti “vetrina” che erano poco più di un insieme di impaginazioni grafiche linkate fra loro. Al contrario un CMS (content management system) presuppone che ci sia un pannello di amministrazione attraverso il quale si possa operare, includendo post e aggiornamenti sulle varie pagine senza gestire il codice d’impaginazione.

Piattaforme Open Source: Sono una tipologia di CMS che si sono affermate e perfezionate grazie a community di sviluppatori molto ampie. WordPress, Drupal, Joomla, Prestashop etc. Offrono le funzionalità base che dovrebbe fornire un CMS dal punto di vista della gestione dei contenuti (gestione database, tool di amministrazione etc.). Il vantaggio maggiore nell’utilizzo di CMS open source è che esistono moltissime applicazioni che vengono continuamente realizzate e proposte online da sviluppatori di tutto il mondo per integrare le funzionalità di base delle varie piattaforme.

Temi: Tipologie di impaginazioni per CMS open source che talvolta includono anche elementi grafici e fotografici o funzionalità dedicate a settori aziendali e mercelogici.

Plug-in, moduli e widget: Secondo il CMS open source possono essere chiamati diversamente ma sono di fatto dei software che implementano varie funzionalità che di base la piattaforma non offre. Es. Implementare dei banner programmati per la richiesta di iscrizione al sito, moduli per la gestione delle lingue e dei social, moduli per implementare funzioni di sicurezza del sito etc.

Landing page: Pagina dedicata all’acquisizione dei contatti. Alcuni siti possono essere costituiti anche esclusivamente da una sola landing page efficace.

Ecommerce: Tipologia di sito che include la possibilità di acquisto online tramite il carrello elettronico, la gestione degli ordini, il calcolo delle spese di spedizione, il metodo di pagamento etc. Un buon sito ecommerce ha la possibilità di gestire in modo ottimale le variazioni di prodotto (es. colori, taglie etc.) e implementare funzionalità di calcolo spedizioni avanzate che in genere sono quelle indicate dallo spedizioniere, es. calcolo peso-volumetrico dei prodotti.

Responsive: Sito che adatta la sua impaginazione a schermi e device dalle risoluzioni differenti, dai wide screen di casa e ufficio a tablet e smartphone. Importante per le risoluzioni mobile la possibilità di menù utilizzabili facilmente in modalità touch screen, il mantenimento dei testi leggibili e lo scroll solo sull’asse verticale.

User experience: Concerne i fattori esperienziali dell’utente del sito. Un sito completo non si limita alla qualità degli elementi grafici e alle immagini ma anche alla facilità di utilizzo, di navigazione e all’immediatezza delle interazioni. Un sito con una bassa UX può risultare accattivante al primo impatto ma poco intuitivo o complicato da navigare.

SEO: Search engine optimization. L’ottimizzazione di un sito per Google parte dalla sua realizzazione, le parole chiavi possono essere evidenziate dal codice html così come i titoli delle pagine e le descrizioni delle immagini. Un lavoro di promozione online efficace va naturalmente accompagnato da tecniche di web marketing che vanno al di là degli interventi sul codice.

QUALE È IL LAVORO CONCRETO CHE SI SVOLGE QUANDO SI REALIZZA UN SITO

Ipotizziamo un lavoro professionale per un cliente medio che non ha particolari esigenze tecniche e che può essere realizzato con una piattaforma Open Source

  • Incontrare il cliente almeno un paio di volte prima della contrattualizzazione
  • Acquisire informazioni sulle sue esigenze e sui suoi obiettivi
  • Preparare uno o più layout con variazione di colori, elementi grafici, impaginazione
  • Registrazione del dominio e acquisto dello spazio hosting
  • Installazione di una piattaforma CMS e del tema relativo
  • Personalizzazione del tema, realizzazione del menu del nuovo sito e inserimento degli elementi grafici principali
  • Installazione delle plug-in per le funzionalità aggiuntive che richiede il cliente
  • Gestione grafica di immagini e foto (nel 90% dei casi è necessaria)
  • Inserimento contenuti (immagini prodotti, testi etc.)
  • Test di verifica multibrowser e multidevice
  • Intervento di SEO in genere preceduto dall’istallazione di una plug-in dedicata, per verificare che ci sia un utilizzo corretto del codice su tutti gli elementi del sito.

Il costo di una realizzazione del genere può variare tra gli 800,00 ed i 1.000,00 euro + iva. Non dipende esclusivamente dalle richieste del cliente ma anche dalle capacità organizzative dell’agenzia. Se si ha personale dedicato su diverse attività in genere si guadagna in efficienza e qualità. Inoltre l’esperienza nell’implementazione delle soluzioni utilizzate e testate con altri clienti abbatte tempi nella ricerca e test di componenti o funzionalità che devono essere testate o realizzate da zero. Una web agency include più figure professionali in genere: grafici, sviluppatori, web marketer. Potrebbe avere nel suo organico o collaborare strettamente con fotografi e videomaker. Importante capire a chi ci si sta rivolgendo perché se sei di fronte a qualcuno che ha delle competenze parziali tra quelle elencate ed esperienza limitata non ti proporrà la soluzione più adatta al tuo business ma solo quella che è in grado di offrirti.