KMA Agenzia Google Partner

Perché scegliere un’agenzia Google Partner e quali sono i requisiti per diventarlo?

Se sei ancora indeciso tra l’affidare la tua prossima campagna online a un freelancer qualunque o a un’agenzia Google Partner ufficiale come KMA, perché non ti fermi un attimo a leggere queste poche righe che ti aiuteranno ad avere le idee chiare in merito, permettendoti così di fare la scelta migliore permettendoti poi di consegnare le tue campagne Google Ads alle mani migliori? Devi subito sapere che la qualifica di Google Partner viene concessa in maniera pressoché esclusiva solo a consulenti ed aziende attive nella creazione e nella gestione di campagne Google Ads che hanno dimostrato il superamento di soglie significative di spesa associato contemporaneamente a performance positive per gli account dei propri clienti, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio di cosa effettivamente si tratta e perché conviene, sempre e comunque, scegliere un’agenzia partner di Google.  Fin da ora è bene specificare, per evitare ogni genere di fraintendimento a seguire, cosa sia un Google Partner ufficiale e come, di fatto, si possa ottenere questa importante qualifica nel campo del web marketing. Devi quindi sapere che, in pratica, quando parliamo di un Google partner ufficiale stiamo facendo riferimento a un’agenzia o a un libero professionista riconosciuto da Google stessa per la sua affidabilità e per la sua gestione dei servizi di web marketing affiliati alle funzioni della piattaforma Google Ads (in precedenza chiamata Adwords).

Un Google Partner non è altro che un’agenzia o un libero professionista riconosciuto da Google come centro di competenza affidabile per la creazione e gestione di campagne Google Ads. Ma quali sono i requisiti necessari da soddisfare per riuscire a ottenere questo ambito riconoscimento professionale? Ovviamente, come potrai facilmente immaginare, Google non rilascia le sue certificazioni a chiunque ma le rilascia solo a personale altamente qualificato. Quindi per diventare un Google Partner si deve essere in possesso delle pertinenti certificazioni rilasciate dalla Google Academy for Ads, cioè si sono dovuti sostenere minimo due esami, entrambi con esito positivo, uno di livello base e uno di livello più avanzato: si tratta di esami sostenibili online. Entrambi gli esami, sia quello base che quello avanzato, hanno una durata di 12 mesi, dopo di che bisogna aggiornarsi e ripeterle perché le regole cambiano. Infatti solo chi è attualmente in possesso di tutti questi requisiti può vantare il titolo di Google Partner e può esibire il logo ufficiale. Ci preme farti notare che la qualifica di Google Partner si lega esclusivamente ai servizi della piattaforma Google Ads e Analytics e non riguarda assolutamente il posizionamento organico o le ottimizzazioni SEO ma include:

  • Campagne Google Seach (annunci sponsorizzati testuali prima dei risultati organici)
  • Campagne Google Shopping (schede prodotto promosse sul motore di ricerca)
  • Campagne Youtube (Video e annunci illustrati)
  • Campagne Display (annunci sponsorizzati testuali e illustrati su siti di proprietà del network di Google e di siti partner)

Inoltre Google è un ambiente virtuale dinamico, forse il più dinamico tra tutti, e lavorarci vuol dire essere in continua evoluzione professionale, bisogna sempre essere aggiornati visto che le funzionalità della piattaforma sono frequentemente aggiornate, quindi se si vogliono ottenere risultati concreti non si può restare indietro, per questo motivo ci si deve aggiornare di anno in anno. In pratica un attestato ufficiale dello scorso anno non ha lo stesso valore di un attestato dell’anno in corso. Altri requisiti indispensabili per diventare ufficialmente un Google Partner sono quelli di essere riusciti a gestire un minimo di investimenti in campagne Ads pari a 10.000 $ in un arco di tempo lungo 90 giorni, di avere 60 giorni continui di attività e di aver raggiunto le best practice dell’account partner. In altre parole Google certifica solo aziende e/o consulenti che hanno dimostrato la loro capacità effettiva di gestione e che siano stati in grado ottenere risultati efficaci con budget non proprio di piccole dimensioni. Quando qui abbiamo fatto riferimento al termine risultati, si è intenso le vendite e le conversioni sugli account della clientela, termini che, se ottimizzati, permettono al cliente di stare sereno, visto che il consulente Google Ads qualificato, sia esso singolo o agenzia, è davvero capace di aiutare le aziende a vendere meglio e di più, permettendogli così di attestarsi a livello di leader nel proprio campo di competenza.

Alcuni consigli per comprendere se chi si sta proponendo per la gestione delle vostre campagne è realmente un Google Partner o se sta tentando di ingannarvi:

  • Le agenzie e i professionisti Google Partner hanno una scheda su un dominio google.com che indica oltre alla partnership le specializzazioni ottenute e i corsi sostenuti
  • Le certificazioni individuali ottenute superando un corso Google non sono equiparabili al Badge e lo status di Partner poiché manca il requisito della gestione della spesa e quindi denotano solo una conoscenza teorica e non verificata costantemente da Google come per il caso dei Partner
  • Le agenzie Google Partner serie e affidabili non si spacciano mai per Google e non confondono il posizionamento SEO con le campagne Google Ads
  • Diffidate in generale da chi si propone facendo spam sulla vostra casella email e promette che con una spesa irrisoria può portarvi in prima pagina su Google

Le agenzie e i professionisti Google Partner possono fare riferimento a responsabili Google del programma Partner e Google strategist, ciò vuol dire avere contatto diretto con le sedi di Google nel mondo che generalmente non offrono consulenza alle aziende per la fase strategica ma solo assistenza tecnica.

Un fattore da non sottovalutare assolutamente è la sicurezza, infatti scegliere un Partner Google come KMA vuol dire mettersi nelle mani di professionisti che hanno già dimostrato di conoscere alla perfezione le linee guida indicate da Google che permettono di garantire ai propri clienti risultati effettivi. Non bisogna dimenticare o trascurare il fatto che i partner di Google hanno l’esclusivo accesso alle versioni Beta, cioè possono accedere agli strumenti e alle opzioni offerte da Google in anteprima, anche quando sono ancora nelle loro versioni di test, cioè non ufficialmente in fase di lancio per tutti. Questo vuol dire aver accesso a funzionalità in più sulla propria piattaforma Google Ads che possono permettere di avere qualche piccolo vantaggio rispetto alla concorrenza non ufficiale, non qualificata, non riconosciuta e non affiliata ufficialmente al programma di Google Partner.

Autore: Francesco Magistro

Francesco Magistro consulente seo e sem, formatore e co-fondatore della web agency KMA di Roma.
Mi occupo web marketing dal 2005 offrendo le mie competenze a professionisti e imprenditori,
da allora la SEO e in generale le strategie di marketing online non stancano di appassionarmi.